Posts Taggati ‘sochi’

SOCHI #18

Scritto da Andrea on . Postato in Blog

pyeongchang_2018_logo_detailEccoci qui per l’ultima puntata di questo blog sulle Olimpiadi di Sochi.
Prima della sontuosa cerimonia finale, un pò di cronaca: la giornata di gare si è chiusa in un trionfo per i padroni di casa.
La Russia infatti è arrivata prima nel medagliere con 13 ori, 11 argenti e 9 bronzi. A rimpinguare questo bottino hanno contribuito la squadra di bob a 4 (argento per la Lettonia e bronzo per gli Stati Uniti), e la straordinaria tripletta nella 50km di fondo. L’unico oro di giornata non assegnato alla Russia è stato quello dell’hockey maschile, che ha visto la riconferma del Canada a spese della Svezia, dominata per 3-0.
Il bilancio azzurro è fatto di luci e ombre: 3 medaglie in più rispetto a Vancouver, ma nessun oro come non accadeva da Lake Placid 1980. 22esima in graduatoria finale, ma 12esima come medaglie di legno…
Di questa Olimpiade rimarranno storie di atleti entrati nella leggenda, le grandi delusioni di altri super favoriti, il caldo che non ti aspetti, l’organizzazione che ha superato tutti i test, compreso quello scottante della sicurezza.
La cerimonia di chiusura, affidata all’italiano Marco Balich, ha suggellato questo successo attraverso una panoramica sulla cultura di un grande paese, fatto di un glorioso passato e di un futuro che vuol essere luminoso (anche se minacciato dalle ombre delle libertà personali non sempre rispettate).
Una volta spenta la fiamma dall’orso Misha, è stato dato il benvenuto a Pyeongchang 2018.
Io non vedo l’ora…e voi?
Stay tuned!
@efrenthejeff

SOCHI #17

Scritto da Andrea on . Postato in Blog

matt_sochi_xin--400x300Dal nostro inviato (poco inviato) Efren “the Jeff”
Penultima giornata di gare a Sochi. L’effetto nostalgia inizia già a farsi strada, ma è tempo di riassumere per voi in poche righe una giornata ricca di eventi.
Medaglie di legno. Ebbene sì, con le tre rimediate oggi (snowboard slalom parallelo donne e uomini, e slalom speciale maschile), la spedizione azzurra sale a quota 8! Pareggiamo il conto del nostro medagliere, che ci vede in questo momento al 22esimo posto generale nella classifica padroneggiata al momento dai padroni di casa, tallonati a breve distanza da Norvegia e Canada.
Nelle tre gare succitate vittoria nello slalom donne per l’austriaca Dujmovits, con il resto del podio tedesco. Nella gara maschile vittoria dell’americano naturalizzato russo Wild che bissa l’oro dello slalom gigante. Negli altri due gradini del podio hanno visto la presenza della Slovenia con Kosir e dell’Austria con Karl.
Nello slalom speciale che 4 anni fa vide la vittoria dell’underdog Razzoli, trionfo oggi per l’austriaco Mario Matt, secondo posto per l’altro austriaco Hirscher e terzo il norvegese Kristoffersen. A soli cinque centesimi il nostro Gross!
Nella 30km mass start sci di fondo femminile oro della donna dei record, la norvegese Marit Bjoergen, mai nessuna come lei: terzo oro in questi giochi, sesto oro olimpico, per un totale assoluto di 10 medaglie olimpiche!
L’inseguimento a squadre del pattinaggio di velocità ha visto il solito dominio orange, sia negli uomini che nelle donne. Consolidato il record olimpico di medaglie in una sola disciplina.
La staffetta 4×7,5km di biathlon maschile ha visto il trionfo della Russia, il secondo posto della Germania e il terzo dell’Austria. Ottimo il quinto posto della squadra azzurra.
La chiusura di giornata è stata affidata al meraviglioso galà sul ghiaccio, uno spettacolo che accontenta la vista e riempie il cuore…uno spettacolo che ci mancherà. A domani per l’ultima giornata di gare e la cronaca della cerimonia di chiusura!

Curiosità del giorno: si sprecano le parodie degli sport invernali da parte di altri sportivi…godetevi questa imitazione di Kamil Stoch, il saltatore polacco vincitore di 2 ori, da parte di un pallavolista, tale Pawel Zatorski 😉

http://www.youtube.com/watch?v=mpdd0UMl5_4#t=20

SOCHI #16

Scritto da Andrea on . Postato in Blog

Dal nostro inviato (poco inviato) Efren “the Jeff”2674242-7fe40d7db483951938c42a502eb714e5
Terzultima giornata di gare a Sochi. Si parte subito forte con lo ski cross femminile. Dominio canadese in risposta alla tripletta francese in campo maschile. Primi due gradini del podio per Thompson e Serwa. Terza la svedese Holmlund.
Emozioni tinte di rosa anche nello slalom speciale: vittoria della favoritissima e giovanissima statunitense Mikaela Shiffrin. Argento per l’austriaca Schild (terza medaglia in tre Olimpiadi), bronzo per l’austriaca Zettel.
Sempre donne protagoniste nella staffetta 4x6km biathlon femminile con una vittoria dal forte significato politico. Vince infatti l’Ucraina, davanti alla Russia e alla Norvegia. La squadra italiana ha chiuso al sesto posto.
Terminato il torneo di curling maschile con la vittoria del Canada. Secondo posto della Gran Bretagna, e bronzo svedese.
Si ferma a tre medaglie la straordinaria Olimpiade di Arianna Fontana. La valtellinese è caduta nei quarti dopo un contatto con l’atleta cinese Kexin Fan. Sarà lei comunque la nostra portabandiera nella cerimonia di chiusura!
Padroni di casa in primo piano nello short track maschile grazie al coreano di passaporto russo Victor An. Oro nei 500m, oro nei 1000m e bronzo nei 1500. Primi due gradini del podio per il canadese Hamelin e secondo posto per il cinese Han. La gara a squadre 5000m finisce con un altro oro russo, davanti agli Usa e terzo per la Cina. Straordinaria semifinale nell’hockey tra Stati Uniti e Canada, vinta da quest’ultimi per 1 a 0. La finale di domenica sarà Svezia-Canada.

Curiosità del giorno:volete vedere un nuovo modo di fare giornalismo sportivo? Godetevi questo meraviglioso articolo del New York Times su Ted Ligety! http://www.nytimes.com/newsgraphics/2014/sochi-olympics/giant-slalom.html?smid=tw-sochinyt

SOCHI #15

Scritto da Andrea on . Postato in Blog

Dal nostro inviato (poco inviato) Efren “the Jeff”Schermata 2014-02-21 alle 11.42.23
Ottava medaglia, ottava meraviglia! Emozionante, toccante, elegantissima. È la migliore esibizione di sempre quella che ha portato Carolina Kostner a vincere il bronzo nel pattinaggio di figura, la sua prima medaglia olimpica a coronamento di una carriera straordinaria.
Ecco il video: http://video.sky.it/sport/olimpiadi/carolina_kostner/v189280.vid
Il suo programma libero disintegra tutti i record personali ed italiani,  e la portano sul gradino più basso del podio, un podio che non smetterà mai di generare polemiche dopo il vergognoso verdetto della giuria. Vince infatti l’atleta di casa Adelina Sotnikova, a spese della bravissima coreana Yuna Kim, pronta a bissare il successo di Vancouver.
Ecco gli altri risultati di giornata. Tripletta francese nell’entusiasmante ski cross freestyle maschile. Chapuis, Bovolenta e l’underdog Midol a chiudere il podio. Nella combinata nordica a squadre (salto con gli sci LH + 4x5km), vittoria della Norvegia, seguita dalla Germania e dalla squadra austriaca.
Donne del Canada protagoniste sia nel curling (vittoria e oro in finale contro la Svezia), sia nella finale di hockey, con un finale di partita rocambolesco contro gli Usa. Negli ultimi minuti ha recuperato due goal di svantaggio, e nell’extratime ha siglato il goal del definitivo 3-2!
Rivincita americana nell’halfpipe freestyle femminile con la vittoria di Maddie Bowman. Seconda la francese Martinod, terza la giapponese Onozuka.
Curiosità del giorno: l’atleta più interessante (o bizzarro delle olimpiadi) è Hubertus Hohenlohe-Langeburg e ha 55 anni. È un artista, un fotografo, un cantante, un nobile tedesco, un parente della famiglia Agnelli e in queste Olimpiadi ha gareggiato il 19 febbraio (con scarsissimo successo), alla gara di slalom gigante. Per saperne di più: http://www.nbcolympics.com/news/hubertus-von-hohenlohe-most-interesting-olympian-world20140215-232742.jpg

@efrenthejeff

SOCHI #14

Scritto da Andrea on . Postato in Blog

Dal nostro inviato (poco inviato) Efren “the Jeff” 2014_02_19t161654z_563217824_lr2ea2j197vuf_rtrmadp_3_olympics_biathlon_26927_immagine_ts673_400
Festeggiamo la settima medaglia italiana! Il bilancio registra già un +2 rispetto a Vancouver. A regalarci un altro bronzo ci hanno pensato le  ragazze e i ragazzi della staffetta mista biathlon 2 x 7,5km. Era da Nagano 1998 che l’Italia non vinceva una medaglia in questa specialità. Primo posto norvegese e secondo della squadra ceca.
La giornata si era aperta con le due finali dello slalom gigante parallelo femminile e maschile. Nella prima gara vittoria della svizzera Kummer, secondo posto della giapponese Takeuchi e terzo della russa Zavarina. Russia che invece arriva al primo posto nella gara maschile con il naturalizzato Vic Wild (diventato russo per amore del bronzo femminile Alena Zavarina!), secondo posto dello svizzero Galmarini e terzo dello sloveno Kosir.
Ted Ligety vince con distacco lo slalom gigante  seguito da due atleti francesi, Missilier e Pinturault, che arrivano al podio dopo una straordinaria seconda manche. Peccato per il nostro Simoncelli, terzo dopo la prima manche, che ha concluso al diciassettesimo posto.
Nello sprint a squadre tecnica classica femminile podio tutto scandinavo. Nell’ordine Norvegia, Finlandia e Svezia.
Lo sprint maschile vede invece la vittoria della Finlandia, il secondo posto dei padroni di casa, terzo posto per la Svezia.
Nel pattinaggio donne velocità, 5000m, conferma dell’oro di Vancouver con la vittoria della ceca Sablikova. Il resto del podio, ovviamente, tutto olandese.
Colpo di scena nel bob a due donne. Il team Stati Uniti 1, favoritissimo, commette una marea di errori nell’ultima manche e arriva clamorosamente secondo per 10 centesimi. Vittoria canadese, terzo posto per il secondo team Usa.
Curiosità del giorno: oggi (giovedì 20 Febbraio), sarebbe il giorno più conveniente per andare a vedere i giochi. Sembra che il prezzo medio di una doppia sia di 149€ anzichè 197€. Per quelli di voi che hanno un jet privato 😉

@efrenthejeff600

Detour / Boardingstore

Demo Image

 

In cerca di emozioni forti per cavalcare l'onda migliore? Tutto per lo snowboard ma non solo!

Slide / Homeriders

Demo Image

 

Volete il meglio per lo Skate e la vostra vita street? Slide è ciò che fa per voi!

•Detour Boarding Store // via Mameli 5/c, Verona // Tel. 045.83.49.981 // Open h9.30-12.30 / h15.30-19.30
•Slide Home Riders // via Porta San Zeno 19, Verona // Tel. 045.92.99.971 // Open h10.00-12.30 / h15.30-19.30
•Detour Generation S.r.l. // P.Iva 03422820237
•mail detour@detour.it

Powered by Warp Theme Framework